Alfa Romeo, Fiat, Fiat Professional, Jeep, Lancia, Abarth - Mopar - RAM Truck - Maserati - Ferrari - Iveco (furgoni, camion, TIR e Pullman - Camper - Competizioni) - FCA e CNH (Gruppi Italo Americani) - Mezzi FCA che ci riguardano
.
Seguici su Facebook, Google+, Twitter, Instagram e YouTube @Passione_Auto_Italiane -
Passione Auto Italiane: il primo Web Magazine delle tue passioni dal 9 aprile 2014 - redazionewm@outlook.com (per SPONSOR, Render, foto, contatti e tutto ciò che riguarda FCA e CNH). Oltre a strade, autostrade e tutto ciò che riguarda il mondo dell'auto. Marchi Italiani e FCA - CNH in generale
Il Web Magazine Passione Auto Italiane consiglia il Fiat 500X Club Italia - Passione Auto Italiane su Facebook, Clicca Qui - Seguici in modalità WEB anche su Tablet e Smartphone

Ci stiamo trasferendo gradualmente su http://www.passioneautoitaliane.it/

mercoledì 18 novembre 2015

Fiat 124 Spider: tutte le foto e le prime informazioni ufficiali





La nuova Fiat 124 Spider riporta in auge un’automobile leggendaria, dallo stile tipicamente italiano, che garantisce un’esperienza di guida esaltante

La Fiat 124 Spider ritorna a quasi 50 anni dal suo primo debutto.
Un’icona di stile italiano che rilegge in chiave moderna la leggendaria Spider degli anni Sessanta.
Dotata di un motore turbo MultiAir da 1,4 litri, abbinato a un cambio manuale, eroga 140 CV di potenza e 240 Nm di coppia.
Disponibile con dispositivi di sicurezza e altri sistemi tecnologici per il massimo del comfort.
Le prime 124 unità saranno disponibili in edizione limitata “Anniversary”.

La nuova Fiat 124 Spider si colloca nel solco della tradizione della sua leggendaria antenata e punta a fare innamorare una nuova generazione per il suo stile e le sue prestazioni tipicamente italiane. Tributo all’iconica vettura che venne lanciata quasi 50 anni fa, la nuova 124 Spider assicura un’autentica esperienza roadster - ricca di emozione, tecnologia e sicurezza - unita a uno stile tutto italiano.

Stile di guida coinvolgente grazie a una sapiente opera di progettazione
Nella regione EMEA, la Fiat 124 Spider è dotata dell’affidabile motore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir. Per la prima volta su un veicolo a trazione posteriore, il propulsore eroga 140 CV di potenza e 240 Nm di coppia, ed è disponibile con cambio manuale a 6 marce.
Le sospensioni della 124 Spider utilizzano uno schema a quadrilatero all’anteriore e multilink al posteriore, calibrato specificamente per aumentare la stabilità in frenata e in sterzata. Lo sterzo è leggero e reattivo, anche grazie al sistema di servosterzo elettrico dual pinion.
La configurazione di sterzo e sospensioni, il telaio leggero, la distribuzione del peso bilanciata e il motore turbo sono elementi chiave della straordinaria esperienza di guida che questa vettura sa offrire. Un piacere raffinato, quindi, cui contribuiscono le soluzioni adottate per attenuare rumorosità, vibrazioni e rigidità, tra cui spiccano il parabrezza anteriore insonorizzato e i trattamenti isolanti.
Per la guida open-air, la capote della Fiat 124 Spider è facile d’azionare e richiede uno sforzo minimo per essere aperta.



Ricca di dispositivi di sicurezza ad alta tecnologia
La nuova roadster offre sistemi di sicurezza attivi e passivi, tra cui i fari anteriori adattivi e la telecamera posteriore, oltre a una carrozzeria che garantisce rigidità e un peso contenuto grazie al diffuso impiego di materiali altoresistenziali. 
Inoltre, la Fiat 124 Spider propone una gamma di dispositivi ad alta tecnologia che migliorano ulteriormente il comfort e il benessere a bordo, quali il monitor touchscreen da 7'' con radio digitale, il multimedia control, connettività Bluetooth, sedili riscaldati e sistema Keyless Enter’n Go.
Per una qualità audio impareggiabile, anche con la capote abbassata, è disponibile il sistema Hi-Fi premium Bose con 9 altoparlanti, di cui quattro inseriti nei poggiatesta. 

Il design rende omaggio al passato, reinterpretando le finiture di stile in chiave moderna
Progettata nel Centro Stile di Torino, la nuova Fiat 124 Spider s’ispira ad alcune finiture della Spider originaria del 1966 - unanimemente considerata come una delle più belle vetture Fiat di sempre - e le reinterpreta in chiave moderna. La Fiat 124 Spider ha una silhouette slanciata e fuori dal tempo, una bella fiancata classica dalle proporzioni perfette, e un rapporto abitacolo/cofano simile a quello delle auto da corsa. Un richiamo al modello storico arriva anche dalla griglia superiore e dal motivo della calandra esagonale, dalle classiche “gobbe” sul cofano anteriore e dalle marcate luci posteriori orizzontali. 

Gli interni sono progettati e realizzati per garantire il massimo del comfort agli occupanti, a partire dall’impiego di materiali morbidi di alta qualità. È stata studiata a fondo l’ergonomia della vettura per esaltarne l’esperienza di guida anche attraverso una perfetta disposizione di pedali, volante e cambio. 
La Fiat 124 Spider è disponibile in due allestimenti - 124 Spider e Lusso -  ciascuno proposto in otto colori di carrozzeria: due pastello (Rosso Passione e Bianco Gelato), cinque metallizzati (Nero Vesuvio, Grigio Argento, Grigio Moda, Bronzo Magnetico, Azzurro Italia) e il tristrato Bianco Ghiaccio.

L’edizione limitata dà la possibilità ai fan di possedere una delle prime Fiat 124 Spider
Per festeggiare il ritorno del modello, 124 esemplari faranno parte di un’edizione limitata denominata “Anniversary” che sarà contraddistinta da un badge celebrativo numerato, dalla livrea Rosso Passione e dai sedili in pelle di colore nero. La nuova Fiat 124 Spider arriverà nelle concessionarie Fiat della regione EMEA nell’estate 2016.

Design

La nuova Fiat 124 Spider rende omaggio al passato, grazie al suo stile iconico, al design made in Italy e alle esclusive rifiniture

La Fiat 124 Spider fa propri alcuni dettagli di stile della Spider originaria, reinterpretandoli in chiave moderna per adattarli al ventunesimo secolo.
Progettati per il massimo comfort degli occupanti, gli  interni sono completamente rivestiti di materiali soft-touch.
La vettura è disponibile in due allestimenti - 124 Spider e Lusso - e in otto diversi colori di carrozzeria.

Progettata al Centro Stile di Torino, la nuova Fiat 124 Spider reinterpreta, in chiave moderna, una vera e propria leggenda, oltre che una delle Fiat più amate di tutti i tempi: la Spider originaria degli anni Sessanta. Lo stile iconico della nuova 124 Spider, infatti, rievoca alcune rifiniture dell’antesignana adattandole al gusto moderno del ventunesimo secolo. Nasce così un modello che entra a far parte della gamma Fiat, automobili contemporanee ma fortemente legate alla tradizione del marchio.

Design esterno
Con la sua silhouette slanciata e fuori dal tempo, la Fiat 124 Spider è dotata di una bella fiancata classica dalle proporzioni perfette, e di un rapporto abitacolo/cofano simile a quello delle auto da corsa. Dal parafango anteriore emerge una linea orizzontale che raggiunge il parafango posteriore per poi raccordarsi fino al fanale: è una chiara reinterpretazione della carrozzeria della storica 124 Spider.
Allo stesso modo, la griglia superiore, esagonale, s’ispira alla forma esclusiva delle prese d’aria anteriori del modello storico, così come il motivo esagonale rimanda alla trama “a nido d’ape” della griglia sportiva della leggendaria 124 Spider.

Gli esclusivi fari a LED, anteriori e posteriori, aggiungono espressività alla vettura, di giorno e di notte
Insieme alla calandra esagonale anteriore, gli originali proiettori contribuiscono a conferire alla vettura una spiccata personalità. La griglia inferiore ha un look accattivante e viene sfiorata dalla palpebra che circonda ciascuno dei fari. Gli indicatori di direzione anteriori e le maschere dei fendinebbia aggiungono un tocco dinamico: l’insieme conferisce al frontale della vettura un carattere inconfondibile. 
Le “gobbe” sul cofano sottolineano la posizione del motore e la potenza erogata: si tratta di un richiamo alla 124 Spider di seconda generazione, veicolo nel quale fu inserito questo tipo di struttura. Gli esclusivi fari a LED, anteriori e posteriori, aggiungono espressività alla vettura, di giorno e di notte.
La parte posteriore della Fiat 124 Spider è caratterizzata da due elementi: la sezione a coda di rondine dei parafanghi posteriori e le luci posteriori orizzontali, che riprendono caratteristiche proprie dell’antesignana. La forma dei parafanghi posteriori, la cui superficie superiore rientra nel portellone, dona al retro dell’auto una caratteristica sagoma a V.
Un dettaglio importante sono i fanali posteriori con inserti in tinta carrozzeria che formano una superficie luminosa anulare. 
Uno spoiler posteriore integrato migliora il carico aerodinamico della vettura mentre la targa posteriore è montata in mezzo ai fanali, in puro stile 124 Spider originario. Infine, il doppio terminale di scarico sottolinea le capacità prestazionali del motore.

Design interni
Tutti gli interni sono stati allestiti con materiali di prima qualità: pelle per sedili, volante e cuffia del cambio ed ecopelle per pannelli porte e quadro strumenti. Il resto dell’abitacolo è rivestito con materiali soft-touch. Con questa nuova vettura Fiat, l’eccellenza manifatturiera italiana si unisce alla tradizione.
Gli interni della 124 Spider sono progettati e fabbricati per garantire il massimo del comfort a bordo. Inoltre è stata studiata e affinata l’ergonomia della vettura per assicurare una perfetta disposizione di pedali, volante e cambio.
L’esclusivo design della plancia, con un inserto silver o nero lucido, ne esalta ancor di più i materiali morbidi al tatto. Il volante è stato progettato ergonomicamente, per migliorare la manovrabilità della vettura, ed è rivestito in pelle di alta qualità. Anche i sedili, dotati di struttura leggera a rete con rivestimenti e parti in schiuma dalla sagoma esclusiva, sono stati progettati per assicurare al guidatore il comfort più elevato. I pannelli della porta sono stati realizzati usando materiali soft-touch di alta qualità, e la maniglia è cromata e satinata. 
Davanti al sedile del guidatore spicca il quadro strumenti dotato di tre indicatori, fra cui il contagiri in posizione centrale pensato per la guida sportiva. 

124 Spider
L’allestimento 124 Spider comprende doppio terminale di scarico, roll-bar con finiture nere, oltre a montante, minigonne e maniglie delle porte in tinta carrozzeria. I cerchi in lega da 16'' sono di serie, come pure i sedili in tessuto premium nero, i proiettori alogeni, i fanali a LED e il cruise control. All’interno, i materiali soft-touch di cui è composta la plancia sono esaltati da una mostrina argentata.

Lusso
L’allestimento Lusso aggiunge alla versione 124 Spider: cerchi in lega da 17'', roll-bar e montante anteriore di color argento, doppio terminale di scarico cromato e fari fendinebbia di serie. Gli esclusivi interni comprendono sedili in pelle di colore nero o tabacco, la palpebra del cruscotto rivestita con cucitura a vista e climatizzatore automatico.

Per entrambi gli allestimenti sono disponibili otto colori di carrozzeria: due pastello, Rosso Passione e Bianco Gelato; i cinque metallizzati Nero Vesuvio, Grigio Argento, Grigio Moda, Bronzo Magnetico, Azzurro Italia; e infine il tristrato Bianco Ghiaccio.

Motore, cambio e sospensioni 
La nuova Fiat 124 Spider è progettata per un’esperienza di guida esaltante

La Fiat 124 Spider assicura un’esperienza di guida coinvolgente grazie alla trazione posteriore. 
È dotata di un motore MultiAir 1,4 litri turbo con intercooler, abbinato a un cambio manuale a sei marce, che eroga 140 CV di potenza e 240 Nm di coppia.
La raffinata calibrazione di sospensioni e sterzo insieme all’elevata rigidità della scocca garantiscono una guida precisa e reattiva.
La capote è azionabile con estrema facilità e consente un’emozionante esperienza di guida a cielo aperto.

Grazie alla maneggevolezza, all’eccellente rapporto peso/potenza, alla brillantezza del motore turbo MultiAir, all’utilizzo di materiali leggeri e alla meccanica raffinata, la nuova Fiat 124 Spider fornisce un’esperienza di guida esaltante che ricorda quella dell’iconica antesignana e quella tipica delle attuali vetture Fiat.

La potenza del MultiAir si scarica sulle ruote posteriori
Nella regione EMEA, la Fiat 124 Spider è dotata dell’affidabile motore a quattro cilindri turbo MultiAir da 1,4 litri, che eroga 140 CV di potenza (103 kW) e 240 Nm di coppia. Il motore ha mantenuto le proprie peculiarità: quattro cilindri in linea con testata in alluminio, alesaggio di 72 mm e corsa di 84 mm, per una cilindrata totale di 1.368 cm3, e un rapporto di compressione di 9.8:1. 

Il compatto manovellismo di peso ridotto consente, nonostante l’elevato livello di prestazioni specifiche, livelli di vibrazione ridotti che conferiscono alla vettura spiccate doti di comfort vibro-acustico.
Le elevate prestazioni del motore hanno richiesto l’impiego di contenuti specifici per la gestione di consistenti sollecitazioni termomeccaniche: in particolare i pistoni adottano spinotti flottanti, e il basamento è provvisto di spruzzatori d’olio per il raffreddamento degli stantuffi.
Il sistema MultiAir consente allo stesso tempo di massimizzare le prestazioni sull’intero campo di utilizzo dei giri motore e di contenere i consumi di combustibile anche ai carichi medio bassi.

L'impianto di aspirazione del motore turbo MultiAir da 1,4 litri comprende un intercooler frontale progettato per abbassare la temperatura dell’aria aspirata, posto a valle del compressore dinamico, che consente un incremento della densità della carica non solo grazie all’incremento della pressione dell’aria aspirata ma anche grazie alla più bassa temperatura della stessa aria comburente.
La riduzione della temperatura dell’aria aspirata consente inoltre vantaggi anche ai fini della combustione grazie a un maggiore margine verso gli anticipi di detonazione.

Un impianto di aspirazione a elevata permeabilità contribuisce a massimizzare le prestazioni del motore: questo propulsore affidabile, insieme alla trasmissione manuale a sei marce, garantisce performance entusiasmanti a ogni regime.

Trasmissione manuale leggera, cambiate rapide e precise
La trasmissione della 124 Spider è composta da un cambio manuale a sei marce, dalla struttura compatta e leggera. La scatola cambio è in alluminio pressofuso e tutti i materiali utilizzati contribuiscono all’alleggerimento complessivo del cambio.

Gli innesti sono diretti e fluidi, e la leva ha un’ottima manovrabilità. La scelta di questo tipo di trasmissione consente l’adozione di un gruppo differenziale posteriore compatto, che aumenta l’efficienza e assicura una riduzione dei consumi.

Il pedale della frizione, tarato sportivamente, è stato ottimizzato per consentire a chi guida di controllare con precisione la fase di spunto e di effettuare cambiate rapide, per il massimo piacere di guida. Il pedale in posizione ergonomica e la lunghezza della corsa sono garanzia di cambi marcia fluidi. 

Trazione posteriore
Al grande dinamismo della vettura contribuiscono la distribuzione dei pesi bilanciata tra gli assi anteriore e posteriore, il ridotto momento inerziale d'imbardata (ottenuto grazie al motore in posizione arretrata e all’utilizzo di componenti in alluminio sulle estremità anteriori e posteriori della carrozzeria) e il baricentro basso.

Il gruppo differenziale posteriore è dotato di ingranaggi ottimizzati per trasmettere l’elevata coppia erogata dal propulsore. Lo spessore della scatola in alluminio è ridotto, ma assicura le migliori caratteristiche di resistenza, rumorosità, vibrazioni e rigidità. Il gruppo differenziale è compatto, e la sagoma interna dell’unità crea un flusso continuo di olio dagli ingranaggi del differenziale posteriore. 

Guida a cielo aperto
La capote è azionabile con estrema facilità e consente un’emozionante esperienza di guida a cielo aperto. Il suo funzionamento è stato progettato attraverso l’analisi del percorso naturale della mano durante l’operazione di apertura e chiusura, e del modo in cui il guidatore è portato ad applicare con maggiore facilità la forza necessaria al ripiegamento. Una molla di appoggio sostiene il ripiegamento della capote dalla posizione completamente alzata, in modo che sia necessaria solo una quantità minima di forza. Un ulteriore vantaggio del sistema di azionamento manuale è la riduzione del peso complessivo.

Quando le leve di bloccaggio vengono azionate per alzare o abbassare la capote, in automatico i finestrini laterali scendono di 140 mm rispetto alla posizione completamente alzata, in modo da semplificarne la movimentazione. 

La struttura del sedile della 124 Spider facilita anche l’apertura della capote da seduti. Il sedile fornisce un livello uniforme di supporto alle cosce, alla schiena, al bacino e ai lati dell’addome, mentre le imbottiture sono meno aderenti a livello spalla, e consentono una maggiore libertà di movimento. 

La nuova 124 Spider è stata progettata per garantire il massimo comfort anche durante la guida a cielo aperto grazie alla struttura del parabrezza che indirizza il vento al di sopra delle teste degli occupanti, minimizzando le correnti d’aria nell’abitacolo.

Carrozzeria leggerissima
La struttura della scocca della Fiat 124 Spider applica il concetto base di usare elementi strutturali lineari, in modo che le varie sezioni funzionino indipendentemente l’una dall’altra, ma in armonia. 

Inoltre, l’utilizzo di alluminio e di acciai alto resistenziali è garanzia di sicurezza e rigidità, producendo una carrozzeria roadster leggera che risponde reattivamente ai comandi.

Il tunnel centrale con la sua estensione lineare e la sua sezione generosa contribuisce alla creazione di una struttura estremamente solida. Inoltre, il pianale e le traverse si collegano alla scocca portante nelle sezioni anteriore e posteriore, creando una struttura leggera, sicura e ad alta rigidità.

L’utilizzo di componenti in alluminio per scocca e parti mobili contribuisce all’ulteriore miglioramento delle prestazioni di guida. Tra tutti, i cofani anteriore e posteriore, i rinforzi dei paraurti, la struttura degli schienali dei sedili, la traversa del pianale e la struttura della plancia. Per contenere ulteriormente il peso, la 124 Spider è dotata di sedili con componenti innovativi composti da materiali a rete ultraleggeri per lo schienale e il cuscino.

Sospensioni e sterzo progettati per un’eccellente dinamica di guida 
All’avantreno, la nuova 124 Spider utilizza un raffinato schema di sospensioni a quadrilatero, mentre al retrotreno adotta un’architettura multilink per un totale controllo del veicolo in curva.
Gli ammortizzatori sono collegati direttamente ai supporti del mozzo, fornendo così un rapporto diretto tra ammortizzatore e corsa della sospensione. La posizione di montaggio degli ammortizzatori è stata progettata per minimizzare la variazione di questo rapporto durante l’intera corsa delle sospensioni e migliorare così l’aderenza degli pneumatici. La sospensione è progettata per sfruttare la forza laterale proveniente dagli pneumatici per aumentare la convergenza in curva, anche quando il veicolo è sottoposto ad accelerazioni laterali elevate, per garantire la massima stabilità in fase di sterzata.

Grazie all’utilizzo di un servocomando elettrico dual pinion, lo sterzo della 124 Spider è leggero e reattivo, e filtra le sollecitazioni della strada. L’asservimento applicato direttamente alla cremagliera assicura un feedback del comando estremamente preciso anche quando le accelerazioni laterali sono particolarmente elevate. La posizione del piantone unitamente al rapporto di trasmissione dello sterzo ottimizzato, garantiscono una risposta lineare che si adatta a qualsiasi stile di guida.

Una guida confortevole
Per ridurre al minimo la rumorosità e le vibrazioni e garantire un’esperienza di guida silenziosa e confortevole anche a capote abbassata, sono stati ricalibrati i supporti motore. Inoltre, la sagoma della sezione trasversale del telaio che collega la trasmissione al differenziale posteriore è disposta in modo tale da consentire il posizionamento dei sedili più vicini al centro del veicolo, riducendo inoltre le vibrazioni provenienti dal motore. Infine, sono stati ottimizzati i singoli componenti delle sospensioni, per evitare risonanze e per ottenere stabilità alla guida minimizzando al contempo la rumorosità proveniente dalla strada.

Il rumore del vento è attutito da un’efficace aerodinamica dell’estremità del cofano, dei montanti anteriori e del roll-bar. Le cinture di sicurezza sono posizionate in modo da ridurre al minimo i fruscii durante la guida a capote abbassata.

La 124 Spider è dotata di una capote che assicura grande silenziosità durante la guida a tetto chiuso e che rimane estremamente stabile anche alle alte velocità. Merito del suo rivestimento interno che, unitamente al rivestimento della parte posteriore dell’abitacolo, garantisce il miglior isolamento e assorbimento acustico.

Tecnologia

La Fiat 124 Spider garantisce comfort e benessere a bordo

Gli optional relativi a comunicazione, intrattenimento e comfort fanno sì che i guidatori siano sempre connessi e a loro agio.
La 124 Spider offre, su richiesta, un touchscreen da 7’’, un impianto audio Bose, connettività Bluetooth, la telecamera posteriore e il navigatore 3D.

La nuova Fiat 124 Spider offre una vasta gamma di strumenti altamente tecnologici che esaltano la natura sportiva della vettura e consentono ai clienti essere sempre connessi e al sicuro. 
La 124 Spider è dotata di un quadro strumenti a tre indicatori - un grande contagiri analogico nel centro, un tachimetro sulla destra e un visualizzatore di informazioni sulla sinistra – che consentono al guidatore  di tenere sott’occhio con facilità tutte le informazioni riguardanti il veicolo.

Infotainment
La nuova Fiat 124 Spider è dotata di sistemi di infotainment di facile utilizzo. L’autoradio 3.0, di serie sull’allestimento 124 Spider, comprende autoradio AM/FM, lettore Mp3, porta USB, porta AUX e 6 altoparlanti. La connessione Bluetooth per l’utilizzo del telefono è  optional.

Su entrambi gli allestimenti è disponibile, a richiesta, il sistema di infotainment che include un display touchscreen da 7”, radio AM/FM e digitale, lettore Mp3, due attacchi USB, ingresso AUX, sei altoparlanti, multimedia control, connessione Bluetooth, telecamera posteriore e navigatore 3D.
Di serie sul sistema anche il riconoscimento vocale che consente al guidatore di utilizzare il proprio smartphone, il sistema di navigazione e di ascoltare la musica senza l’utilizzo delle mani, al fine di rimanere concentrato sulla guida. Inoltre, la risposta vocale ai messaggi permette al guidatore, dotato di telefono cellulare compatibile, di rispondere a un SMS utilizzando risposte preimpostate.
A richiesta il sistema può essere arricchito con il navigatore. Per una qualità audio impareggiabile, è anche disponibile il sistema Hi-Fi premium Bose con 9 altoparlanti, tra cui un doppio altoparlante incastonato nei poggiatesta di entrambi i sedili e un subwoofer.
Al fine di rendere il viaggio ancora più divertente ed emozionante, il sistema fornisce inoltre al guidatore accesso alle applicazioni Aha e Stitcher tramite connessione Bluetooth.

Aha di Harman
Aha permette l’accesso istantaneo a oltre 30.000 stazioni di contenuti audio, tra cui i principali servizi di musica su Internet, radio online, news, intrattenimento, audiolibri, newsfeed di Facebook e Twitter, previsioni meteo e molto altro. 

Stitcher
Stitcher Radio è un’applicazione che garantisce l’accesso a migliaia di Podcast e programmi radio in streaming, direttamente sul dispositivo, senza mai bisogno di scaricare o sincronizzare i file. L’applicazione seleziona in automatico contenuti consigliati, elaborando quanto aggiunto ai file preferiti.

Sicurezza

La nuova Fiat 124 Spider è dotata di dispositivi all’avanguardia

La Fiat 124 Spider offre dispositivi di sicurezza avanzati, tra cui i fari anteriori adattivi.
La carrozzeria altoresistenziale è specificamente progettata per fornire alta rigidità e un peso contenuto.

Carrozzeria altoresistenziale
Tra i vari accorgimenti volti ad aumentare la sicurezza passiva della nuova 124 Spider vettura, è da sottolineare la carrozzeria alto resistenziale che utilizza barre dritte laddove possibile, e un’intelaiatura continua adattata specificamente per una spider a trazione posteriore con il motore in posizione frontale. Il risultato è quindi una carrozzeria altoresistenziale, ad alta rigidità e dal peso contenuto. 

Sono state attuate molte modifiche alla scocca, e i materiali utilizzati garantiscono un eccellente assorbimento della forza di impatto. In caso di urto frontale, la struttura a carichi multipli della carrozzeria distribuisce la forza in due direzioni. In dettaglio, la forza d’impatto viene assorbita dal percorso superiore, che è dotato di struttura a forma di X per i rivestimenti anti-impatto e gli organi anteriori del telaio; e da un percorso inferiore, che comprende un’estensione di assorbimento degli urti sulla crociera della sospensione anteriore. I percorsi inferiore e superiore formano un’architettura unica che disperde e assorbe la forza nei longheroni laterali, nel montante B e nella sezione del tunnel per ridurre la possibilità di deformazione dell’abitacolo.

Le barre degli schienali sono posizionate immediatamente sopra la crociera, che unisce i due lati della carrozzeria all’estremità posteriore dei longheroni laterali. Questa configurazione conferisce alla 124 Spider una struttura simile a quella ad anello ininterrotto che si può trovare nei veicoli senza capote. In caso di urto laterale, la struttura assorbe il carico dell’impatto, e l’intera carrozzeria ne assorbe la forza. La sagomatura delle staffe di rinforzo delle barre degli schienali utilizza anch’essa creste, volte a disperdere il colpo sulla crociera. Viene utilizzato acciaio ad elevatissima flessibilità sui longheroni laterali, mentre la resistenza dei montanti A è garantita da materiali di rinforzo.

Le misure prese per proteggere gli occupanti da collisioni provenienti dalla parte posteriore comprendono l’adozione di una struttura con sezione a doppio cappello sulle intelaiature laterali posteriori, oltre all’utilizzo di acciaio ad alta flessibilità sulle sezioni superiori affinché resistano alla deformazione. I talloni anti-deformazione sono posizionati sul bordo posteriore degli organi dell’intelaiatura laterale posteriore per assorbire gli impatti. Infine, le sospensioni posteriori e una struttura di eiezione sulle intelaiature laterali posteriori formano un percorso multicarico che aiuta a proteggere l’abitacolo e il serbatoio del carburante.

Le funzionalità di protezione e sicurezza, standard e opzionali, disponibili sulla nuova Fiat 124 Spider comprendono: 
Fari anteriori adattivi: utilizzando gli input provenienti dallo sterzo e la velocità del veicolo, punta i fari nella direzione verso la quale il guidatore vuole viaggiare.
Cofano attivo: in caso di impatto con un pedone, il cofano si solleva automaticamente per aumentare la distanza dalle parti più dure del motore.
Sistema frenante antibloccaggio (ABS).
Sensori pioggia e crepuscolare.
Correttore assetto fari automatico: fornisce una distribuzione uniforme della luce sulla strada indipendentemente dalla posizione del veicolo.
BeltAlert: attiva un segnale acustico e/o accende un'icona sul quadro strumenti per ricordare al conducente e al passeggero anteriore di allacciare le cinture di sicurezza.
Constant-Force Retractors (CFR): questo dispositivo controlla il grado di forza esercitato dalla cintura sull'occupante e poi gradualmente rilascia il nastro della cintura di sicurezza in modo controllato.
Luci diurne (DRL): illuminazione in condizione diurna che rende il veicolo più visibile agli altri conducenti.
Rivestimento portiere: le portiere sono dotate di una struttura di ritenuta che impedisce ai pannelli di staccarsi ed esporre bordi o parti sporgenti in caso di impatto laterale.
Electronic Brake-force Distribution (EBD): regola la pressione di frenata tra l'avantreno e il retrotreno, in modo da ottimizzare le distanze di arresto e il controllo in tutte le condizioni di carico del veicolo. 
Electronic Roll Mitigation (ERM): estensione del Controllo elettronico della stabilità (ESC). Usa le informazioni dei sensori ESC per calcolare se il veicolo è in una situazione di potenziale ribaltamento e poi frena, azionando i freni separatamente e modulando la posizione dell'acceleratore secondo necessità.
Controllo elettronico della stabilità (ESC): aumenta il controllo del veicolo da parte del conducente, consentendogli di mantenere una direzione stabile in tutte le condizioni di guida. Si rivela utile in situazioni critiche, ad esempio in curva e in situazioni di guida su superfici miste con presenza di neve, ghiaccio o pietrisco. Se viene rilevata una differenza tra l'azione del conducente sul volante e il percorso del veicolo, l'ESC applica la frenata selettiva e agisce sull'acceleratore per riportare il veicolo in traiettoria.
Electronic Vehicle Information Center (EVIC): tramite il quadro strumenti fornisce al conducente informazioni su viaggio, temperatura e altri dati relativi al veicolo.
Piantone dello sterzo ad assorbimento di energia: il piantone dello sterzo a regolazione manuale utilizza due condotti coassiali realizzati mediante hydroforming in grado di eseguire spostamenti reciproci per consentire l'avanzamento del piantone e l'assorbimento di maggiore energia durante un impatto. 
Alzacristalli elettrici con comando rapido: finestrini anteriori elettrici con comando rapido di chiusura situato sulla porta anteriore lato guidatore.
Fendinebbia: illuminazione per fornire visibilità aggiuntiva in condizioni nebbiose o di cattivo tempo.
Zone a deformazione controllata anteriori e posteriori: elementi strutturali appositamente progettati in modo da deformarsi e assorbire energia in caso di impatto, migliorando la protezione degli occupanti.
Limitatori di carico attivi/adattivi per le cinture di sicurezza anteriori: progettati per ottimizzare la protezione del torace a seconda del peso in caso di impatto.
Pretensionatori cinture di sicurezza anteriori: in caso di urto, i sensori di impatto attivano i pretensionatori dei sedili anteriori. Questi ultimi tendono correttamente le cinture di sicurezza riducendo in questo modo il movimento in avanti della testa e del torace dell'occupante.
Global position sensor (GPS): utile per l'assistenza alla navigazione e il monitoraggio elettronico del veicolo.
Display del quadro strumenti: offre un'ampia gamma di opzioni di personalizzazione per comunicare in modo chiaro le informazioni relative al veicolo tramite icone intuitive.
Keyless Enter’n Go: quando si sale in macchina, alcuni sensori elettronici rilevano la presenza della chiave FOB. A questo punto sarà possibile avviare il veicolo premendo semplicemente un pulsante senza dover inserire la chiave nell'accensione.
Freno di stazionamento meccanico: freno utilizzato per mantenere fermo il veicolo.
Pedale del freno non intrusivo e poggiapiedi migliorato: aiuta a ridurre l’entità dell’infortunio per le gambe del guidatore in caso di incidente.
Sistema di assistenza al parcheggio posteriore ParkSense: tramite sensori a ultrasuoni, questo sistema rileva gli oggetti fermi durante i parcheggi in retromarcia a bassa velocità
Telecamera posteriore: offre una vista grandangolare della zona immediatamente dietro al veicolo, consentendo al conducente di effettuare la retromarcia a velocità ridotta con maggiore tranquillità. Contiene una griglia a linee da usare come riferimento per le manovre di parcheggio in spazi limitati e in zone strette. Sullo schermo del navigatore viene visualizzata l'immagine quando si innesta la retromarcia.
Tergicristalli con sensori di pioggia: un comodo dispositivo che rileva automaticamente la presenza di umidità sul parabrezza e attiva i tergicristalli.
Sistema keyless entry: blocca e sblocca le porte e accende le luci interne. Se il veicolo è dotato di un allarme, il telecomando attiva e disattiva anche il sistema di allarme.
Struttura della scocca a gabbia di sicurezza: protegge gli occupanti gestendo e controllando l'energia in caso di urto.
Struttura del sedile: progettata per fornire supporto  alla testa dell’occupante al fine di mitigare il colpo di frusta durante l’impatto.
Sistema di allarme: scoraggia gli atti di vandalismo e i tentativi di furto, spesso determinando una sensibile riduzione del premio assicurativo. Questo sistema protegge il veicolo dai tentativi di furto o di accesso non autorizzato monitorando gli interruttori di chiusura delle porte e il circuito di accensione 
Sistema Sentry Key Immobilizer per il motore: utilizza una chiave di accensione che incorpora un trasponder con un codice di sicurezza preprogrammato, come deterrente per i furti. 
Barre di protezione delle porte: barre di rinforzo posizionate all'interno delle porte che migliorano la protezione degli occupanti in caso di collisione laterale
Airbag laterali anteriori aggiuntivi: aumentano la sicurezza del guidatore e del passeggero anteriore sul lato esterno, in alcuni tipi di impatto. 
Cinture di sicurezza a 3 punti: le posizioni di seduta sono equipaggiate di cinture di sicurezza per il bacino e per le spalle.
Sistema di monitoraggio pressione pneumatici (TPMS): comunica al guidatore che la pressione pneumatici è insufficiente.
Sistema di controllo della trazione: fa parte del sistema ABS di serie e aiuta a impedire lo slittamento delle ruote motrici in fase di accelerazione da fermo o a tutte le velocità applicando i freni sulle singole ruote o in abbinamento alla limitazione della coppia motore .
Comandi vocali: sistema di comunicazione di bordo ad attivazione vocale che permette al conducente di utilizzare un telefono compatibile Bluetooth con le mani sul volante e senza distogliere lo sguardo dalla strada. Alla prima connessione del telefono Bluetooth, la rubrica viene scaricata automaticamente e sincronizzata. Successivamente, queste possono essere selezionate semplicemente pronunciando il nome corrispondente. Consente inoltre al conducente di selezionare una delle modalità radio disponibili e di sintonizzare stazioni AM/FM e radio digitale.

50 anni di tradizione: la storia della 124 Spider

La Fiat 124 Spider fu presentata a novembre 1966 al Salone dell’automobile di Torino, e ottenne immediatamente un grande successo. A quasi 50 anni dal suo debutto, la 124 Spider rappresenta ancora un’icona per collezionisti e appassionati.
Quest’automobile ha cominciato a essere venduta nel mercato USA nel 1968. La Spider montava una trasmissione manuale a cinque marce, un motore a doppia camme da 1.438 cm3, freni a disco su tutte e quattro ruote, tergicristalli intermittenti e comandi dei fari montati sul piantone dello sterzo. 

La 124 Spider, un’evoluzione della 124 berlina di gamma media di Fiat, la 124, era una vera auto sportiva della quale ben presto tutti si innamorarono. Fiat scelse per quest’auto il design di Pininfarina, partner storico della casa torinese e nome importante e rispettato in tutto il settore automobilistico italiano. 

Gli americani impazzirono per le proporzioni e lo stile marcatamente italiano della Spider, come pure per la sua capote impermeabile, che poteva essere abbassata direttamente dal sedile del guidatore con grande rapidità e semplicità. L’automobile forniva agli occupanti un’ottima visibilità, grazie ai fanali posteriori in vetro. Il design della 124 Spider fu così apprezzato che il veicolo, in realtà, non fu mai completamente riprogettato durante i suoi 19 anni di produzione, ed è considerato ancora oggi uno dei maggiori successi commerciali di Pininfarina.

A quasi dieci anni dalla sua prima introduzione negli USA, la Fiat 124 Spider aveva ottenuto un successo tale che Fiat decise di produrre il veicolo esclusivamente per quel mercato a partire dal 1975. Nel 1979 il veicolo fu rinominato Spider 2000, in riferimento al suo nuovo motore da 1.995 cm3.

Verso la fine del 1981, Pininfarina riprogettò l’intero processo produttivo dell’automobile, che fu rimessa in vendita in Europa. Nel 1982, la produzione Spider di Fiat e Pininfarina si sovrappose: mentre Fiat produceva gli ultimi modelli della Spider 2000, Pininfarina iniziò a produrne una versione propria, venduta negli USA come Pininfarina Spider Azzurra e in Europa come Pininfarina Spider Europa. Sulla Pininfarina Spider Azzurra erano di serie i rivestimenti in pelle, il mangianastri/impianto stereo e i finestrini elettrici.

La produzione del modello Spider terminò nel 1985, dopo quasi 200.000 automobili vendute. La Fiat 124 Spider, che fu prodotta per 19 anni consecutivi, sopravvisse a quasi tutte le macchine sportive della sua epoca, eccezion fatta per l’Alfa Romeo Spider. Solo negli USA, furono vendute oltre 170.000 Spider tra il 1968 e il 1985. Oggi ci sono ancora ben 8.000 Spider immatricolate negli USA.
Con il  suo debutto al Salone dell’Automobile di Los Angeles del 2015, la nuova Fiat 124 Spider si colloca nel solco della tradizione di questa leggendaria automobile e intende fare innamorare una nuova generazione per il suo stile e le sue prestazioni tipicamente italiane. 

Cronistoria
Novembre 1966 – La Fiat 124 Spider viene presentata al Salone dell’Automobile di Torino.
1968 – Viene venduta la prima 124 Spider nel mercato USA.
1975 – A seguito dell’enorme successo ottenuto in USA, la produzione della 124 Spider prosegue in esclusiva per quel mercato.
1979 – Viene rinominata Spider 2000.
1981 – Pininfarina rivede l’intero processo di produzione del veicolo. Riprendono le vendite in Europa.
1982 – La produzione delle Spider Fiat e Pininfarina si sovrappone: mentre Fiat produce gli ultimi. modelli Spider 2000, Pininfarina inizia la produzione di Pininfarina Spider Azzurra (per gli USA) e di Pininfarina Spider Europa (per l’Europa).
1985 – Termina la produzione del modello, a seguito della vendita di quasi 200.000 Spider, il 75% delle quali sono state acquistate dal mercato USA.
Novembre 2015 – A quasi 50 anni dal debutto della leggendaria antesignana, la nuova Fiat 124 Spider fa il suo esordio, in anteprima mondiale, in occasione del Salone dell’Automobile di Los Angeles 2015.







3 commenti:

  1. sembra davverro riuscita questa nuova 124

    RispondiElimina
  2. Dalle foto, tutte hanno il montante argento. Non mi piace proprio.
    Per il resto, niente male davvero.
    Visto il il motore è il classico 1.4 turbo benzina da 140cv, l'Abarth avrà sempre il 1.4 da 180-190cv credo. Niente di più spinto.
    Il cambio doppia frizione non si menziona?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le informazioni al momento sono quelle riportate nel post

      Elimina