Rischio chiusura lo stabilimento FCA in Messico


Facebook (Seguici in modalità WEB) Marelli&Pozzi-AutoSesto redazionewm@outlook.com
Ci stiamo trasferendo su www.passioneautoitaliane.it

Donald Trump minaccia dazi per le aziende che producono in Messico ed esportano nel Paese a stelle e strisce. Tutto questo, per tutelare il lavoro negli Usa. Sergio Marchionne non ha escluso che in futuro la produzione di veicoli nel Paese dell’America centrale si possa fermare: “È una possibilità, se le condizioni economiche imposte dal governo degli Stati Uniti saranno tali da rendere la produzione in Messico senza più un senso economico”. “Ci aspettiamo che arrivino nuove regole e ci adatteremo”. Ricordiamo che le case sono spinte a produrre in Messico da una serie di fattori, tra cui la manodopera qualificata a basso costo.

Commenti

  1. Se così fosse, tutte le case dovrebbero chiudere le fabbriche inb Messico.
    Sicuramente verrà trovato un accordo con il governo statunitense.

    RispondiElimina
  2. Beh intanto Marchionne farebbe bene a non fare simili dichiarazioni secondo me.....

    RispondiElimina
  3. ...e perché no, magari il Messico con la prospettiva di vedere la chiusura degli impianti con le relative ricadute negative in termini occupazionali rilancia con agevolazioni atte a rendere comunque conveniente la produzione in loco nonostante i dazi che verranno introdotti da Trump.

    RispondiElimina
  4. ...secondo me rischia la chiusura perchè non ha nulla da produrre.... le vendite 500 in Usa stanno crollando e nessun erede in vista (come per tutti i modelli FCA dopotutto)

    RispondiElimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Commento sulle voci dell'arrivo di una nuova Fiat

Al via gli ordini della nuova Alfa Romeo Giulietta Sport

FireFly e Mild Hybrid al posto dei Fire, TwinAir e 1.3 MultiJet diesel

Nuova Fiat Punto potrebbe rimanere a Melfi

Automotive News: nel 2018 Nuova Punto, restyling 500 e ...