Scontro tra Polonia e Serbia per avere la produzione del nuovo modello Fiat


passioneautoitaliane.blogspot.it  - Facebook - redazionewm@outlook.com © 

La produzione di un nuovo modello da parte di Fiat-Chrysler Automobiles Srbija (Fca) potrebbe avvenire in Polonia e non a Kragujevac, nella Serbia centrale, secondo quanto riporta il quotidiano serbo "Blic". Il giornale cita fonti riservate all'interno del governo di Belgrado, secondo cui la parte polacca avrebbe offerto condizioni estremamente vantaggiose, compreso un investimento di circa 100 milioni, per convincere Fca a produrre un nuovo modello in Polonia. Proprio la produzione di un nuovo modello è vista in Serbia come "la chiave per la sopravvivenza" dello stabilimento di Kragujevac, ricorda il quotidiano, mentre il contratto tra Fiat e il governo serbo scadrà nel 2018.


In Polonia sarà prodotta la nuova Fiat Panda in arrivo entro il 2020, mentre il modello conteso sarebbe la Fiat da 3,99m sempre citata da fonti Serbe.


Commenti

  1. E' giusto produrre i modelli "poveri" all'estero dove la manodopera costa meno. In Italia sarebbe follia visto come uccidono le aziende con le tassazioni sul lavoro. Marchionne ci ha visto giusto a lasciare solo la produzione del lusso qui da noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece è giusto che gli stabilimenti in Piemonte devono vivere con la cassa integrazione.E facile ingrassarsi in paesi che paghi operai con un pezzo di pane.

      Elimina
    2. ma basta con ste storie. si sa che che gli stabilimenti italiani produrrano il meglio di FCA. a Pomigliano da 1 modello passano a 2/3 e a Mirafiori arrivano le nuove Alfa

      Elimina
    3. Ottima risposta cumpare!!! In Italia faranno il meglio di FCA con un sacco di modelli premum, soprattutto Alfa! Ma… scusa… mica hai visto qualche muletto per caso…? Mi sembra che queste sono le solite bugie di FCA per tenere buoni i sindacati. Intanto la Panda andrà via dall’Italia e pure la Argunto, la nuova segmento B fra una carretta brasiliana e un modello che ha campato per 15 anni. Noi però facciamo i Maserati! Mizziga quanti operai ci lavorano per produrli!

      Elimina
  2. Quindi scadendo il contratto serbo, ci sarebbe la possibilità che la fabbrica venga chiusa, spostando la produzione della 500L?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo non è un problema..... La 500L arriverà a fine carriera e non avrà eredi come è già accaduto a molte altre Fiat.

      Elimina
    2. ma la 500L non è la più venduta del suo segmento?

      Elimina
  3. per me il modello nuovo sarà una nuova punto...o cinquecento 5 porte...

    RispondiElimina
  4. Non credo che uscirà di produzione alla fine del prossimo anno.
    Perché non dovrebbe avere eredi?
    In Europa si è sempre comportata più che egregiamente, a livello di vendite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplicemente la 500L fa parte di un segmento che non ha più mercato. Una ragione in più per non rinnovarla. Fiat non ha dato degli eredi a tanti modelli che pure avevano successo come coupè, croma, multipla, per non parlare della punto. Figurati con quest’auto che vende bene solo in Italia.

      Elimina

Posta un commento

Controllo dei messaggi

Post popolari in questo blog

Prodotta oggi a Pomigliano d'Arco la milionesima Fiat Panda

Il "Pandone" di Fiat

La divisione interna a Fiat per un erede della Punto e l'ostacolo per far arrivare la Argo in Europa

Emessa oggi la moneta in argento che celebra la Fiat 500

Stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco si conferma medaglia d'oro

Arriva l'Alfa Romeo Giulia TZ Coupé

Aggiornamento su Lancia Ypsilon 2018 e non solo...

Nuovo investimento di 42 milioni a Pomigliano d'Arco. A inizio 2018 l'annuncio dell'arrivo di una Nuova Alfa Romeo

Alfa Romeo Giulia 2.0 Turbo 48V Mild Hybrid